If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Macàia

Stampa
Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Scritto da Fiorenzo Toso Visite: 2626

Significa un po' in tutta la Liguria 'tempo umido e afoso, aria umida e pesante', ma non è una voce particolarmente antica e originale: la prima attestazione in genovese è solo del 1841, nella prima edizione del dizionario dell'Olivieri, e forme simili, con significati analoghi, sono diffuse in Corsica, in Toscana, in Calabria, in Sicilia, in Veneto e lungo le coste della Dalmazia. Anche l'italiano letterario conosce del resto la voce maccherìa, con significato analogo. Tutte queste forme si fanno risalire al greco malakía 'languore' (a sua volta dall'aggettivo malakós 'morbido'), passata al latino come malacia, che fu usato da Cesare nel senso figurato di 'bonaccia di mare', che prelude all'evoluzione semantica della voce attuale. Probabilmente da malacia si sviluppò una variante macàlia con metatesi (ossia inversione della posizione di due suoni, come avviene ad esempio in sudicio e sucido, in questo caso tra -l- e -c-, ), e passaggio di -li- a -i-; quest'ultima circostanza dimostra come, nel nostro caso, non si tratti di una voce genuinamente ligure: infatti da macalia si sarebbe dovuto avere *magàgia (come dal latino filia > figia), o eventualmente *magaza (come da baiana > bazan-a); manca inoltre il passaggio -c- > -g- tra vocali, come in ficus > figu, pecora > pégu(r)a, circostanza che fa pensare a un prestito dal toscano o, più probabilmente, da un dialetto meridionale.

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews