If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Il nuovo libro di Sergio Rossi : Tartufi: frutti della terra, figli degli dei

Stampa
Valutazione attuale:  / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 5417

Tartufi: figli della terra, figli degli deiUn semplice fungo sotterraneo che l’uomo ha eletto sovrano della tavola e oggetto di culto da parte dei gourmet più raffinati: ecco cos’è il tartufo. Come frutto della terra nasce umile e nascosto, sfruttando poi il suo irresistibile profumo per farsi trovare garantendosi la propagazione. È il fiuto degli animali a scovarlo e a loro è affidata la responsabilità di diffonderne le spore. L’uomo sta nel mezzo fra il tartufo e l’animale che lo scoverà: lo addestra, lo guida, lo porta nei posti giusti al momento giusto e infine condivide con lui – il suo cane – le gioie o le delusioni.
Osservare la campagna italiana attraverso la mediazione del tartufo significa capire più a fondo il mondo rurale attuale, i rischi che corre, le potenzialità che sa ancora esprimere e le prospettive che su queste basi si delineano per il futuro. Occorre guardare oltre il valore venale del tartufo, provando a indagare più a fondo gli scenari che lo vedono protagonista, facendo emergere il valore di chi lavora correttamente e, col suo operato, restituisce dignità e benefici collettivi alle comunità in cui vive. Così, chi rispetta la terra e si batte per tramandare le proprie tartufaie ad altri, fa qualcosa per sé, ma restituisce comunque a tutti un valore comune evidente; chi spende la propria vita a promuovere la cultura del tartufo e i luoghi in cui nasce e prolifera, regala passione e amore al proprio territorio e anche questo è un chiaro beneficio comune.
C’è un sapere infinito nei tartufai più avveduti, una conoscenza tramandata e segreta che rappresenta un vero patrimonio culturale da tutelare e proteggere. Assieme alle tecniche, ai luoghi, ai tempi di raccolta, alle fasi lunari più adatte ecc. c’è un codice di comportamento ben preciso, orientato innanzitutto a garantire la sopravvivenza della risorsa e la salute dell’ambiente che la genera.
La storia ci insegna che gli eccessi, le truffe, le stranezze e le mode, segnano il tempo come piccoli punti su una strada immensa; ci sarà sempre chi si arricchisce indebitamente e chi cerca i facili guadagni in tempi brevi, ma conteranno ancora i valori forti, quelli che ci hanno portato fino al presente e potranno garantirci un futuro. Ecco che il tartufo insegna la lungimiranza e la sobrietà, l’attenzione e la tutela, la programmazione e la speranza.
Bisogna saperlo ascoltare...

Sergio Rossi

Maggiori informazioni e dettagli su
http://www.facebook.com/pages/Tartufi-frutti-della-terra-figli-degli-dei/229196823812102
www.Sagep.it

 

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews