If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Bianchetti e Rossetti: ci spiega cosa sono la biologa Nadia Repetto

Stampa
Valutazione attuale:  / 28
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 19557

Un po’ di chiarezza su Bianchetti e Rossetti.

Scrivendo una ricetta per cucinare questi due tipi di pescetti, ho capito di non sapere con certezza a quali specie appartengano, se siano avannotti o adulti, quali differenze presentino fra loro ecc. E dato che la pesca del bianchetto è piuttosto discussa, credo sia bene che ognuno si formi una propria opinione sulla base di informazioni corrette. Per chiarirmi le idee in proposito ho chiesto aiuto a Nadia Repetto, biologa molto esperta nel settore ittico e nella divulgazione scientifica legata alle creature marine.
Ecco la sua spiegazione circa la natura dei diversi bianchetti:

bianchetti

Per bianchetto o gianchetto si intende il novellame ovvero le forme giovanili di due specie: acciuga (Engraulis encrasicolus) e sardina (Sardina pilchardus). Mentre gli adulti si distinguono facilmente, la fase giovanile e larvale di queste due specie è molto difficile da riconoscere.
L'unica possibilità di verificare se siamo in presenza di bianchetti di sarda o di acciuga dipende dal periodo di pesca.
Le acciughe maturano alla fine del primo anno di età e depongono nel periodo maggio-settembre. Dopo la schiusa delle uova le larve sono lunghe poco più di 2 mm e i bianchetti di acciuga sono un prodotto tipicamente estivo.
Le sardine sono mature al secondo anno di età e le femmine depongo le uova durante i mesi invernali, di conseguenza i bianchetti si pescano a partire da gennaio.
La normativa italiana tutela il novellame di acciuga e permette, avendo verificato che la pesca non compromette la risorsa, la pesca al bianchetto di sarda.
Per questo ogni anno viene emesso un Decreto Ministeriale che stabilisce tempi e modalità per la pesca. Per il 2009 la pesca speciale al bianchetto, in Liguria, è permessa dal 30 gennaio al 30 marzo e potrà essere praticata in superficie dalla battigia sino al mare aperto, ad esclusione delle aree marine e delle aree portuali, con la tipica rete a sciabica.
In Liguria le richieste di concessione ministeriale sono state da Ventimiglia a La Spezia circa 100.
I bianchetti non vanno confusi né con i rossetti (Aphia minuta) né con i bianchetti di fondo (Crystallogobius linearis), che sono specie di piccole dimensioni, ma adulte e entrambe appartenenti alla Famiglia Gobiidae.
Per i rossetti vale lo stesso periodo di pesca che per i bianchetti di sarda (30 gennaio-30 marzo). Mentre la pesca ai bianchetti di fondo avviene soltanto presso il Promontorio di Portofino a 30/50 metri di profondità.
Nadia Repetto
Disegni© di M.Wurtz-Artescienza

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews