If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Corso di potatura di vecchi meli abbandonati

Stampa
Valutazione attuale:  / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 8732

p>Recuperare un vecchio melo abbandonato può essere un modo piuttosto rapido per veder fruttificare un albero storico e da esso trarre giovani marze per riprodurre nuove piante.
Questi i principali stimoli che hanno indotto il Consorzio a organizzare il breve corso di potatura e recupero di vecchi meli abbandonati. Per farlo, ci si è rivolti, come sempre, a Marco Criniti, esperto agronomo, insegnante presso l’istituto agrario Marsano di Genova.
Un corso del genere richiederebbe almeno due lezioni teoriche e altrettante – forse più – pratiche. L’obiettivo, però, era solo fornire le nozioni base per intraprendere la potatura di recupero di un vecchio  melo e si è perciò deciso di ridurre a due gli appuntamenti.

 

Corso di potatura di vecchi meli abbandonati Corso di potatura di vecchi meli abbandonati

La sessione teorica si è svolta il 16 gennaio a Torriglia, in occasione del Mandillo dei semi. Di fronte a una trentina di partecipanti, Criniti ha illustrato i principi generali della potatura delle piante da frutto con particolare riferimento agli alberi storici.
Il 12 febbraio, a Montoggio, si è svolto il corso pratico, applicato a un melo quasi monumentale di proprietà dell’azienda agricola Artemisia. Le dimensioni e lo sviluppo della pianta sono davvero notevoli e non si pretendeva certo di portare a termine in due tre ore la completa potatura. Tuttavia, Criniti ha avuto come sempre l’abilità di illustrare i principi guida del recupero mostrando poi l’applicazione pratica direttamente sulla pianta in oggetto.

Corso di potatura di vecchi meli abbandonati Corso di potatura di vecchi meli abbandonati

Proprio le dimensioni ragguardevoli di quello splendido melo hanno reso ancor più complicate le operazioni di taglio prolungando ulteriormente i tempi.
I diciotto partecipanti al corso hanno seguito con attenzione tutte le fasi del recupero, contribuendo concretamente alla rimozione dei rami tagliati, alle varie operazioni di ripulitura e soprattutto tempestando di domande il professor Criniti, sempre pronto ed esauriente nelle risposte.
L’esercitazione si è protratta per circa tre ore e almeno una parte dell’albero ha assunto un aspetto più vivo e curato.

Corso di potatura di vecchi meli abbandonati Corso di potatura di vecchi meli abbandonati

Secondo le indicazioni di Criniti, la potatura di recupero di un vecchio melo (ma vale anche per altri alberi da frutto) abbandonato da anni, deve essere graduale. Non è consigliabile operare la capitozzatura per non provocare uno choc insopportabile alla pianta. L’intervento ideale consiste nello sfoltimento della chioma, soprattutto nella parte interna della pianta, nell’eliminazione dei rami secchi e nell’accorciamento delle branche principali. Su una pianta di grandi dimensioni queste operazioni richiedono perizia, esperienza e molta pazienza. Inoltre necessitano di un’attrezzatura adeguata, a partire da una buona scala a norma, a una cintura di sicurezza per assicurarsi all’albero e a una serie di appositi utensili: motosega da potatura, segaccio, svettatoio ecc.  Insomma, non è lavoro da prendere alla leggera ma, con le debite attenzioni, ognuno può cimentarsi nel recupero, avendo sempre l’accortezza di usare la moderazione, che in caso di incertezza lascia sempre spazio a interventi correttivi: se si taglia un ramo in meno lo si potrà sempre togliere l’anno successivo.
In conclusione dell’esercitazione, Criniti ha anche mostrato come prelevare correttamente le marze da una pianta storica e come innestarle mediante la tecnica del doppio spacco inglese, completando così il programma della lezione.
Ora non resta che applicare gli insegnamenti sui vecchi meli, sperando di vederne un gran numero rigenerati.  

Sergio Rossi, 25 febbraio 2011

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews