If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Zunino, cucina casalinga a Savona

Stampa
Valutazione attuale:  / 5
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 3814

Savona, qualche minuto prima di mezzogiorno; un piccolo capannello di gente in attesa davanti alla saracinesca abbassata a metà. Pensionati, operai e altri avventori attendono di entrare per il pranzo; l’insegna riporta la scritta Zunino, cucina casalinga, e campeggia in forma anonima sopra la porta d’alluminio.
Appena la serranda sale si può prendere posto e si è subito serviti.
All’interno l’atmosfera riporta agli anni Sessanta: un unica sala con una trentina di posti a sedere, il banco bar all’ingresso e di fronte l’angolo contabile, dove si paga il conto. A fianco la lavagna con i prezzi.
Preso posto ad un tavolo si viene immediatamente avvicinati da una signora che raccoglie l’ordinazione del bere. Chi ha bisogno della toilette esce nel cortiletto adiacente e lì trova la porta del servizio e il truogolo per lavare i panni che funge anche da lavabo per le mani.
Nel frattempo le bevande sono già sul tavolo e l’efficiente signora che serve i piatti è pronta per illustrare i primi: minestrone, pasta corta o lunga al pesto o al sugo di carne; la spolverata di parmigiano è a richiesta ed è dispensata direttamente in cucina.
Terminato il primo si passa alla scelta dei secondi: sardine fritte, trippa, pollo arrosto e arrosto di vitello, accompagnati da zucchini trifolati, finocchi lessi e un altro contorno che non ricordo.
Se si gradisce il dolce si può scegliere fra torta di mele, crème caramel e budino al cioccolato. Si chiude col caffè.

Il servizio è veloce ma non pressante, quindi si può mangiare con calma senza ingozzarsi.
Terminato il pasto ci si avvicina all’uscita dove si chiede il conto alla signora che si occupa della cassa.
Quattro coperti, due mezze d’acqua, mezzo litro di vino della casa, quattro primi, quattro secondi, quattro dolci, due caffè: totale, 37 euro!
Pagato il dovuto si esce fuori e si torna alle proprie occupazioni tranquilli e soddisfatti.
Questa la fredda cronaca di un pasto da Zunino col menù di quel giorno.
In realtà si tratta di una parentesi gradevole e rassicurante in un luogo entro il quale il tempo pare non essere trascorso. Un segreto semplice da svelare ma con un retrogusto piacevolissimo.
La segnalazione e alcune sommarie informazioni sul locale le ho avute grazie a due amici che abitano lì e non ho chiesto ulteriori dettagli ai gestori per non disturbare inutilmente il loro lavoro.
Pranzare da Zunino merita davvero. Non saprei dire in quanti altri locali si respiri un così gradevole senso di equità e misura. Nessun eccesso, nessuna concessione al lusso, una gestione che dello stile “vecchia maniera” ha mantenuto i soli pregi. La scritta cucina casalinga non poteva avere riscontro più calzante di quello dimostrato dalle diverse portate.
All’ingresso si riceve una educata accoglienza senza concessioni alla confidenza ma solo alla familiarità. Fatte le proprie scelte, tutto arriva caldo e puntuale, si mangia tranquilli e quando si paga il conto ci si sente quasi in imbarazzo per la cifra assolutamente modesta. Capita spesso?
Credo che questa piccola trattoria rappresenti un esempio concreto di come si possa preparare e somministrare il cibo a costi contenuti ma senza mortificare la qualità. In un periodo come questo, dove comunque la si veda la crisi si sta facendo sentire, un locale come Zunino andrebbe premiato. E forse anche i ristoratori più pretenziosi e gli “chef” blasonati avrebbero da imparare un po’ di sana e autentica umiltà. Ma si sa, i sogni non si avverano quasi mai.

Lunga vita a Zunino, cucina casalinga. Savona, corso Mazzini 95. Aperto solo a pranzo; chiuso la domenica.

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews