If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Da Trattes una wiener schnizel ineguagliabile!

Stampa
Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 5189

Quando si è in giro da qualche parte, è sempre un piacere ricevere indicazioni su una località da visitare o un ristorante da provare. Certo, occorre fidarsi di chi elargisce il consiglio, ma con le moderne tecnologie non è facile ottenere dettagli e informazioni a conforto dell’indicazione iniziale e comunque il bello sta proprio nel provare.
Qualche settimana fa, gli amici della pasticceria Goetsch di Brunico mi hanno consigliato una trattoria di montagna presso la quale recarmi per assaggiare la wiener schnitzel più buona del mondo!
So di potermi fidare di loro e il giorno successivo ero già da Trattes.
Ma partiamo dall’inizio.

Con il termine wiener schnitzel , letteralmente bistecca alla viennese, nella lingua tedesca si identifica qualcosa di molto simile alla nostra cotoletta alla milanese, ovvero una sottile fetta di carne di vitello, impanata e fritta. In Alto Adige la wiener schnitzel  è piuttosto diffusa e apprezzata e la si trova in due versioni, una di vitello e l’altra di maiale, di solito accompagnata da insalata verde e patate saltate.
Come succede spesso, allo stesso piatto corrispondono diverse varianti, non tanto nella sostanza, poiché si tratta sempre di carne impanata e fritta, quanto nel risultato finale. Taluni preferiscono prepararla con fette di carne più spesse, altri usano tagli piuttosto nervosi e poco teneri; c’è poi il metodo di cottura: chi usa friggerla nel burro, chi nell’olio. E a voler scendere ancor più in profondità, perfino il modo di impanare la fettina differenzia il risultato finale.
Senza farla troppo complicata, si capisce comunque che se preparare una wiener schnitzel può sembrare una cosa banale, ottenere un buon piatto non lo è per nulla.
Quando Helga, Karin e Paul mi hanno parlato della wiener schnitzel di Trattes sostenendo che è famosa in Alto Adige perché è così morbida che si taglia con la forchetta, ero certo che avrei assaggiato qualcosa di buono ma non fino a quel punto.
La trattoria Trattes si trova nel comune di Valdaora, in val Pusteria, provincia di Bolzano. Il luogo è molto bello, ai piedi delle montagne in una piccola valle dove si possono effettuare anche interessanti passeggiate.
Il locale è dotato di una bella terrazza panoramica che offre una bellissima vista sui prati e sulle montagne circostanti.
Dopo la telefonata di rito, per essere certi di trovare la specialità della casa, ci siamo recati da Trattes in un giorno feriale, all’ora di pranzo. Occupato un tavolo in terrazza, abbiamo ordinato la wiener schnitzel scegliendo la carne di vitello (se si vuole c’è anche quella di maiale) che viene servita con insalata e patate saltate. Ciascuno di noi ha preferito la versione completa ma volendo si può chiedere la porzione ridotta. Quando il piatto è arrivato in tavola ci siamo stupiti della quantità, visto che si trattava di due grosse fette che, seppur in parte sovrapposte, occupavano tutto il piatto. Ovviamente la prima prova è stata quella della forchetta, per capire se davvero la carne fosse così tenera: prova superata brillantemente!
Se però si fosse trattato solo di carne tenera, probabilmente sarebbe stata gradita ma nulla di più. Quella, invece, era sottile al punto giusto, impanata alla perfezione, cotta a dovere e tenerissima. Insomma, qualcosa di indimenticabile, davvero.
Credo di non aver mai mangiato una wiener schnitzel  così buona, e neppure una milanese di questo livello; non so se la friggano nel burro (probabile) o nell’olio, o ancora miscelando sapientemente i due condimenti. Ciò che conta è il risultato finale: davvero sublime! Quanto alla quantità, avendo mangiato solo quello non abbiamo lasciato proprio nulla, tuttavia consiglierei a chi va per la prima volta di valutare la possibilità di prendere la porzione ridotta e nel caso bissare.
Ideale l’accompagnamento con una fresca insalata e con le splendide patate saltate.
Consiglierei a tutti di fare una puntata da Trattes, ovviamente trovandosi in zona.
Se qualcuno vi dice che lassù fanno le wiener schnitzel più buone del mondo, fidatevi, e fateci una scappata che non rimarrete delusi!

Trattes è aperto da giugno a inizio ottobre e da dicembre alla settimana dopo Pasqua.

Il locale è anche pensione (10 camere) e si trova molto vicino agli impianti di risalita che nella stagione invernale consentono di sfruttare le molte piste del comprensorio di Plan de Corones.

La gestione è familiare (famiglia Oberhauser) e in cucina lavorano il papà con due figli maschi, mentre l’accoglienza e il servizio in sala  sono riservati alla moglie e alla figlia.

Si raggiunge dalla statale della val Pusteria, all’altezza di Valdaora; si prende a destra in direzione passo Furcia e si sale per alcuni chilometri, attraversando dapprima l’abitato di Valdaora di Sotto e in seguito il piccolo borgo di Sorafurcia. Passato una sorta di sottopasso al di sopra del quale corre l’impianto di risalita per Plan de Corones, si prosegue in salita per circa due chilometri superando alcuni tornanti e, quando a destra, sopra la strada, si vede la partenza di un altro impianto di risalita, a sinistra, poco dopo, si trova la deviazione per Trattes che si raggiunge dopo circa seicento metri di ottimo sterrato.

Berggasthof Trattes
via Furkelstr. 24
39030 Sorafurcia/Valdaora (BZ)
tel.: 0039 0474 592010

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews