If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

Ristorante La stalla ad Assisi

Stampa
Valutazione attuale:  / 10
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 7374

Decidere di tornare in un locale nel quale ci si trovava bene tanto tempo fa è sempre un‘incognita: esisterà ancora? Avrà lo stesso aspetto? E come si mangerà?

Se proprio si ama il rischio o si è afflitti dalle “malinconie” allora è bene togliersi la curiosità e andare a vedere cosa sia rimasto di quel locale, altrimenti ci si tengono i bei ricordi e si passa oltre.

Una presentazione mi ha portato ad Assisi, e là, preso dalla curiosità di conoscere le sorti di un singolare “luogo mangereccio” della gioventù, ho deciso di tornare a visitarlo per capire se ancora esistesse. La prima notizia confortante mi arrivava da internet con la conferma in vita del ristorante La stalla e alcune foto che davano l’impressione che tutto fosse rimasto come diversi anni fa. Parte, dunque, la telefonata per chiedere delucidazioni su orari, menù ed eventuale prenotazione; tutto bene: “siamo aperti, iniziamo verso le 19.30 e nel locale non è cambiato niente”, almeno questo prometteva la gentile signora al telefono.

Il ricordo di questo locale rustico e attraente aveva bisogno di essere rinfrescato e non era possibile perdere l’occasione; così alle 19.20 ero davanti alla porta d’ingresso pronto per entrare.

Non sto a farla tanto lunga e vengo direttamente alla sostanza: ho mangiato alcune delle cose che ricordavo facessero anche 25 anni fa e devo dire che nel complesso sono rimasto molto soddisfatto.

Un chiarimento iniziale è d’obbligo. Come detto, La stalla è un locale rustico nel quale si mangiano buone cose quasi totalmente cotte sulla brace. Ciò significa che è un ristorante informale e se vogliamo anche un po’ spartano ma “genuino”, ovvero un posto che non si nasconde dietro la suggestione di un grande focolare ma offre davvero cibo preparato al momento, come d’altronde si può ben vedere dal proprio tavolo. E la scelta è piuttosto ampia: spiedini, braciole, costine, salsiccia, salamini, formaggio, pollo ecc. accompagnati dalle classiche patate cotte sotto la cenere. Volendo si può cominciare con un antipasto di bruschette e torta di verdure oppure con un primo anche se la parte da non perdere proviene dal braciere.

L’ambiente ha conservato tutta la sua suggestione: i muri anneriti e completamente ricoperti di scritte, il grande fuoco all’ingresso, la distesa di carni ad arrostire, il cumulo di brace dal quale affiorano le patate; insomma un luogo che ricorda un contesto rurale del passato.

Il menù è piuttosto ampio e i prezzi adeguati; solo per dare un’idea, allego il conto di una cena per due persone basata su antipasto, due spiedini di formaggio con prosciutto crudo, due porzioni di patate cotte nella brace e un assaggio di dolci; acqua, vino della casa e un caffé.

Se dovessi dare un consiglio a chi voglia provare La stalla direi di andare sul presto, poiché non è possibile prenotare e spesso il locale è pieno; inoltre, poter prendere posto in vista al braciere è davvero consigliabile.

Se possibile è sempre bene dare una telefonata per avere conferma dell’apertura e degli orari. Trovarlo non è difficile: da Assisi si sale per circa tre chilometri seguendo le indicazioni per Eremo delle carceri, finché si incontra, sulla destra, la discesa che porta al camping Fontemaggio e al parcheggio del ristorante.

Per ogni altra informazione www.fontemaggio.it

Indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Via Eremo delle Carceri, 24 - Assisi, 06081 (Pg)

tel. +39 (0)75 812 317
tel. +39 (0)75 813 636
fax +39 (0)75 813 749

Copyright © 2018 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews