If you are looking for a reliable best proxy hosting you should read hosting reviews on web hosting review sites.

El Portico di Portofino

Stampa
Valutazione attuale:  / 4
ScarsoOttimo 
Scritto da Sergio Rossi Visite: 5981

Come tutti i luoghi speciali anche Portofino sa mostrare il suo fascino in ogni stagione. Per noi che abitiamo a pochi chilometri di distanza, i migliori momenti per visitare questo incantevole borgo marinaro arrivano con le cosiddette mezze stagioni, ovvero quei periodi in cui la Riviera di Levante si spopola, il flusso turistico cala e tutto diventa più godibile.
Andare a Portofino in una bella giornata di ottobre o novembre oppure con il primo sole primaverile è davvero splendido e può essere una buona occasione anche per gustare una cucina sobria e tradizionale in un posto speciale.
Conosco la famiglia Balza da oltre 25 anni e da tanto frequento la pizzeria El Portico. Nel 1979 Luigi e la moglie Enrica rilevarono questo piccolo locale che allora era conosciuto per la pizza cotta nei tegamini. Dai vecchi proprietari ereditarono la ricetta che ancora oggi viene riproposta. E assieme alla pizza la signora Enrica propose le specialità della sua cucina, piatti liguri, tradizionali, dal minestrone alle lasagne al pesto, dalla buridda di seppie ai moscardini affogati.
Il locale è minuscolo, dodici/quindici posti interni d’inverno e una manciata di tavoli all’esterno, sotto il porticato (riscaldato) che credo abbia dato il nome alla pizzeria.
Luigi Balza, oggi scomparso, era davvero un tipo speciale. Ricordo perfettamente il suo modo di fare sbrigativo ma cortese, la sua simpatia e la prontezza nell’elargire consigli sul piatto da scegliere. E poi il suo cruccio, l’avversione verso certuni turisti stranieri che pretendevano di star seduti per ore ad uno dei suoi tavoli consumando solo un’insalata. Mi sembra ancora di sentirlo ripetere “Niente insalata qui! Ordinano un’insalata e mi tengono il tavolo per due ore: io devo lavorare, non ho mica tempo da perdere!”. Era fantastico e unico.
Il figlio Luis ha affiancato Enrica e Luigi fin dai primi momenti e ancora oggi è al timone del Portico coadiuvato da Valentina, la più grande dei suoi tre figli, e da alcuni collaboratori; fino a qualche anno fa anche la moglie Stefania dava una mano, ma avendo poi rilevato un altro ristorante oggi deve seguire quell’attività.
El Portico è un locale informale, piacevole, ben posizionato e abbordabile. A tal proposito occorre fare una breve premessa, soprattutto per chi non conosce bene il contesto. Portofino è diventato col tempo un luogo davvero esclusivo. Gli affitti dei locali sono altissimi e finché ci sarà richiesta non si potrà certo credere che debbano calare. Stessa cosa vale per gli immobili, il valore dei quali raggiunge quotazioni stellari. Tutto ciò per dire che non si può certo pretendere di scendere in piazzetta a Portofino e pranzare con 20 euro: i costi base sono alti e si riflettono sui prezzi al pubblico.
Tornando al Portico, ritengo che davvero valga la pena di gustare la cucina di Luis.
Consiglierei di cominciare con gli antipasti; ultimamente ho assaggiato ottimi gamberi marinati e polpo lesso con patate morbidissimo, ma sono eccellenti anche le torte salate - ne ricordo una di cipolle squisita - e le altre chicce stagionali. Se è disponibile, consiglio la focaccetta calda, cotta nel forno a legna e condita con un filo d’olio a crudo: vale davvero la pena.
Fra i primi suggerirei le lasagne o gli gnocchi al pesto oppure il minestrone, tutti piatti splendidi derivati dalle ricette di mamma Enrica, che ancora oggi dà una mano nei momenti più difficili.

Se si arriva al secondo – io non ci riesco – si possono scegliere le seppie in umido con patate e carciofi, oppure i moscardini affogati o altre specialità di mare che via via si succedono con le stagioni. Consiglierei di tenere uno spazio per il dolce perché una torta di mele così si mangia davvero di rado; se poi si ha la fortuna che sia stata sfornata da poco non la si dimenticherà facilmente. Anche i budini sono ottimi e tutti fatti in casa.
Alla fine non c’è il caffè e non c’è mai stato, neanche ai tempi du sciù Balza, che ti mandava a prenderlo al bar, il caffè!
I prezzi sono ragionevoli e coerenti con il luogo e la qualità del cibo. Se poi si riconosce il vero valore di un buon pranzo, seduti all’aperto, al tepore del sole autunnale o primaverile, con vista mare verso il porticciolo di Portofino e senza la folla, allora direi che vale davvero la pena di una puntata dal Portico.

Pizzeria El Portico
Via Roma 21
Portofino
Tel/fax 0185 269239
Giorno di chiusura: martedì
Chiusura stagionale: Gennaio/Febbraio

Copyright © 2019 La civiltà della forchetta. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
Joomla 1.7 Templates designed by Reseller Hosting Reviews